aborto e le adozioni gay

10 FEBBRAIO 1973 ANNUNCIO DI UN “GRANDE CALDO”, L’AVVERTIMENTO, San MICHELE annunciò la visita della Madre di Dio con queste parole: « Ascoltate bene le parole della Grande Regina del Cielo. Eseguite le sue istruzioni, altrimenti subirete il castigo che merita questa vostra generazione ingrata. » Poi la Santa Vergine, apparsa con in mano un grosso Cuore sanguinante, disse: « Ecco il Cuore di mio Figlio straziato dalle offese degli uomini! La mia mano è stanca di trattenere le tenebre. Io ho percorso il mondo intero supplicando che si facesse riparazione . I miei richiami sono caduti in orecchi che non vogliono intendere, perché molti si sono lasciati accecare dai piaceri e dalla ricerca delle ricchezze terrene. Penitenza, riparazione, sacrificio ho chiesto ed ho pianto… Io ho scelto di restare sulla terra come Mediatrice tra Dio e l’uomo. Le nostre lacrime sono per i giovani, vittime del cattivo esempio dei più grandi. Errore e menzogna sono sulla terra! Molti si perdono perché la società è basata sull’umanesimo, sul modernismo e sul satanismo. L’accecamento del cuore e l’orgoglio dell’intelligenza hanno posto molti sacerdoti sul cammino della dannazione. Il loro esempio trascinerà molti verso il male. Ma anche essi possono salvarsi se si allontanano dalle abitudini mondane e ritornano alla preghiera, cacciando dai loro corpi i demoni che vi sono entrati. L’uomo deve smettere di fare ragionamenti per scusare i suoi peccati, perché peccato significa dannazione Non vi sarà scusa. Come sono pazzi quelli che scelgono il “cammino facile”, il cammino che conduce alle tenebre. Com’è triste vedere scambiare una vita di bellezza nel Regno con il tormento della dannazione nell’inferno con Lucifero. Vi chiedete ancora perché vi ammoniamo, figli miei? Per prepararvi a ciò che vi attende. Il mondo sarà purificato dalla prova! Vi saranno numerosi avvertimenti prima del castigo.

Il castigo e la purificazione saranno estesi a due parti del mondo. » Dicendo ciò, la Vergine fece vedere a Veronica un grosso globo terrestre e, indicando con un dito 1’ASIA e 1’AFRICA (l’Egitto), disse: « Ci sarà una guerra terribile. Molte nazioni periranno. Molte anime non preparate si perderanno. « Poi la Santa Vergine indicò al di là del globo: vi era una grossa SFERA (con una coda simile ad una striscia di fuoco) che attraversava velocemente il cielo, dirigendosi verso la terra e producendo un grande CALORE. Vi erano città in fiamme, gente che correva e cadeva. L’aria era pesante e spessa e mancava di ossigeno. La Sfera girava e rigirava velocemente nel cielo rovesciando grosse particelle di polvere (Veronica soffocava). Le onde del mare si sollevavano molto in alto, ricadendo sulla terraferma, su New York. La Santa Vergine disse:
« L’uomo sarà sottoposto ad una purificazione, senza precedenti. Tutti coloro che sono di spirito buono non avranno da temere perché tutto questo è nel piano del Padre. L’uomo ha fatto venire piú presto ciò che doveva arrivare piú tardi. » Apparve quindi Santa Teresa che indirizzò questo messaggio alle Sorelle del suo Ordine:
« Sorelle mie, è necessario aprire i vostri cuori allo Spirito Santo. Molte anime sono ora sul cammino dell’inferno. Noi piangiamo per queste anime che sono perse per il Regno. Satana è entrato nelle case delle mie sorelle (i conventi).
E’ necessario dare un energico esempio di disciplina e di purezza. » A queste parole fecero seguito quelle di Santa Caterina Labouré:

« Quante volte la Regina del Cielo dovrà versare lacrime su un mondo che Le gira le spalle? Pesante è la mano che si abbatterà sul mondo! Siamo estremamente desolati, nel Cielo nel vedere il grande numero delle nostre sorelle che, per con formiamo, seguono il cammino che conduce all’abisso. Quanto tempo dura l’eternità, sorelle mie? Essa dura sempre! Non vedete che vi sono stati dati falsi esempi per condurvi nelle tenebre? Aprite i vostri cuori allo Spirito Santo! Accettate i Sacramentali che vi sono stati dati dal Signore Dio Sovrano del Cielo, e dalla Regina del Cielo. Portateli addosso non lasciate ai demoni impossessarsi di voi. Noi combattiamo per strappare a Lucifero le anime! » La Santa Vergine spiegò poi a Veronica che una grande illusione si diffonde tra gli uomini. Si insegna loro che, qualunque sia la gravità delle offese verso Dio, non andranno in inferno né in purgatorio, perché Dio è tutto amore. Sí, Dio è tutto amore, ma ha dato all’uomo una volontà libera. Questi può liberamente scegliere Lucifero o il Regno del suo Dio. Molti uomini hanno ora scelto di seguire Lucifero. Queste anime possono ancora essere salvate dai sacrifici e dalle preghiere dei cuori generosi. La Santa Vergine aggiunse:

« Non lasciatevi ingannare, figli miei, dall’astuzia di Satana, che vuole togliervi l’idea dell’esistenza dell’inferno e di un luogo di purificazione, il purgatorio. Questi luoghi esistono. L’inferno esiste dal tempo in cui gli Angeli ribelli vi sono stati precipitati; e anche l’uomo vi sarà precipitato se diventerà disubbidiente ed arrogante verso il suo Dio. Molti bambini saranno tolti dal mondo. Molti contro la volontà del Padre, e molti altri per volontà del Padre. L’uomo espierà le offese contro il suo Dio! » Gesù, dopo aver benedetto i Sacramentali, disse:

« San Michele deve essere reintrodotto nella Casa di Dio.»
San Roberto Bellarmino aggiunse:
« La battaglia sarà combattuta non solo per la salvezza delle anime, ma per l’esistenza della vera Chiesa di Dio! » E, alzando il suo libro: un libro rosso con una grande Croce nera sulla copertina, aggiunse:
« Anche questo libro cade in profonde tenebre. Le sue parole non devono essere riscritte per adattarsi all’uomo. Non saranno cambiate le parole di Dio per rovinare l’uomo sulla terra. » Apparve poi San Benedetto che, indicando un grosso libro che portava nella mano sinistra, avvertì: « La regola deve essere seguita senza cambiamenti. Ecco cosa è preparato dal Padre per coloro che hanno indurito i loro cuori. » Veronica vide allora una grande macchia nera estenders: sul mondo ed una grossa Sfera (somigliante ad un sole, ma piccola a causa del la lontananza) che se ne veniva giú attraverso lo spazio. MESSAGGIO DEL 18 MARZO 1973
La Santissima Vergine disse:
« Il messaggio deve essere diffuso rapidamente sino alle estremità del mondo. Molti nostri avvertimenti non sono ascoltati. Nonostante ciò, il male non potrà trionfare. Il Padre volgerà tutto il male in bene. I piú potenti assalti di Satana sono contro i giovani. I genitori saranno ritenuti responsabili della caduta dell’anima del loro figli. Piú sarete vicini alla salvezza, più Satana combatterà con accanimento, inviando i suoi agenti per scoraggiarvi. Io distribuisco in mezzo a voi tante grazie per fortificarvi nella battaglia che vi attende. I giorni della grande prova del castigo si avvicinano. Noi riuniamo ora le pecore. Grande è il nostro dolore nel vedere le abominazioni commesse nella Casa di Dio . Non vi lasciate sviare dall’apparenza ingannatrice! Il prete, debitamente consacrato e legittimamente ordinato dalle mani sacre di un Vescovo, avrà sempre il potere, conferito.gli da Dio, di portare ai nostri figli sulla terra il Corpo vero, soprannaturale e fisico, di Gesù Cristo. E’ il modo con cui l’uomo compie questo mistero che ci affligge. Nella Casa di Dio osserviamo abominazioni e divertimenti! Non dubitatene, è un fatto certo: quando il prete di Dio (ogni semplice prete) fa discendere per voi il Figlio di Dio, non è piú lui che agisce, ma lo Spirito Santo che fa discendere il Figlio di Dio in corpo e spirito, realmente e sicuramente! Mio Figlio ha posto sulla terra i Suoi rappresentanti. Essi guideranno i fedeli nella verità o risponderanno al Padre per le loro invenzioni ingannatrici, per le abominazioni, per le semi-verità e per essere caduti nelle mode ingannatrici del modernismo e dell’umanesimo. Il cuore della Casa di Dio è la discesa di Mio Figlio sagli altari per mezzo del ministero dei sacerdoti. Non potete negare la validità della Consacrazione. Quando un uomo si è dato da se stesso, quando è stato scelto in mezzo al mondo per essere prete del suo Dio, egli resta prete per la vita! Dovete prepararvi per la purificazione, che è vicinissima!
Ho viaggiato da un capo all’altro del mondo, versando lacrime in molti luoghi: lacrime di dolore nel vedere il mondo inoltrarsi sempre piú nella oscurità. Ne bisognò molto me no quando il Padre decise di purificare il mondo e scelse Noè per ricominciare. Tutti coloro che sono di spirito buono devono accogliere i giorni che sopraggiungono con grande speranza. La liberazione verrà con la venuta di mio Figlio! Un grande flagello si abbatterà sul mondo! Molti bambini morranno in questa purificazione, giovani anime salvate così dalla contaminazione di un mondo che si è consegnato a Satana. Voi avete la grazia della conoscenza della verità, che vi guiderà per strappare i vostri fratelli a Satana. Il vostro esempio deve essere costruttivo. Nel mondo il peccato è diventato una maniera di vita. I giovani, non temendo le tristi conseguenze del peccato, si sono abituati al loro mondo di divertimenti illeciti. Nulla di religioso nella loro direzione, nulla di religioso nelle loro scuole. La responsabilità della perdizione di queste anime ricadrà sui loro genitori! Molti del nostro clero si sono lasciati accecare dall’amore delle ricchezze e dei piaceri del mondo. Molti hanno accettato la falsa dottrina di un sacerdote scomparso; ma egli, TEILHARD DE CHARDIN, è nell’inferno! Egli brucia nelle fiamme per la contaminazione che ha diffuso attraversò il mondo. Teilhard de Chardin è nell’inferno! Siete una generazione perversa e vi attirate la mano dei castigo che non tarderà a colpirvi. Verrà sulla terra una grande oscurità. L’aria sarà stagnante, senza ossigeno. Non vi sarà luce. Le candele si accenderanno in piccolo numero. Poi il calore diventerà intenso. Sarete avvertiti dell’avvicinarsi del castigo un po’ prima. Allora verrà la penitenza, ma troppo tardi, per molti! Il Padre ha già lanciato la Sfera (1) sulla sua traiettoria verso di voi!
(1) Nel luogo delle apparizioni sono state scattate foto miracolose della cometa con la sua coda.
Figli miei, perché non avete ascoltato le nostre suppliche? Io sono costretta ora ad inchinarmi dinanzi alla volontà del Padre. Io mi tengo in piedi sulla testa del serpente. Il mio tallone lo schiaccerà, ma non prima che l’uomo e il mondo siano stati purificati. Io vengo come Mediatrice di tutte le grazie, vostra rappresentante presso il Padre, per mezzo di mio Figlio. Si avrà una LUCE sulla terra e tutti gioiranno nel combattere la grande battaglia! Sarà una manifestazione miracolosa. Quelli che sono nella luce saranno duramente provati: cammineranno sui passi di mio Figlio. Chi non percorre il cammino della rettitudine , come un vero discepolo di Cristo , non entrerà nel Regno dei Cieli. Ogni uomo deve fortificare la sua anima immortale. Mio Figlio è solo, tremendamente solo, abbandonato nel suo Tabernacolo, nella sua Casa. Non verrete a manifestargli la vostra compassione e ad alleviargli la solitudine? Non avete alcun amore per il vostro Creatore, per Colui che ha sacrificato per voi la sua vita terrena? Non avete alcun amore per Colui che versa ancora il Suo Sangue per voi? Figli miei, voi che avete la speranza nel cuore, apprendete ora come sarà l’avvenire dopo la purificazione: sarà glorioso, molto più di quanto la vostra intelligenza possa concepirlo. La soddisfazione perfetta di tutti i puri e santi desideri che l’uomo può avere sulla terra sarà vostra nel Regno. A questa felicità volete rinunziare in cambio di alcuni brevissimi anni che vi sono concessi sulla terra e che voi sciupate correndo senza scopo alla ricerca dei piaceri del vostro piccolo mondo e delle ricchezze che chiudono il cuore alla verità? Molte anime hanno scelto questo cammino, illudendosi di sopprimere la coscienza data da Dio. »
Subito dopo Veronica ricevette un messaggio segreto, ma ebbe il permesso di dire le parole seguenti:
« Esiste ora nel mondo un gruppo satanico di pianificatori che vogliono una repubblica universale. Il loro piano è quello di eliminare lentamente la vera Chiesa di Dio. Essi lo attuerebbero celermente, se il seggio di Pietro fosse abbandonato nel momento in cui siamo. E’ necessario che le preghiere continuino ininterrottamente. I mezzi degli uomini sono d’ora innanzi incapaci di salvarvi, perché l’uomo è in piedi al banco degli imputati e aspetta la sua sentenza davanti al tribunale di Dio. Se dessi delle date, come chiedi, figlia mia, non vi sarebbe niente di costruttivo. Preparatevi sin da oggi per ciò che vi aspetta. Amate il vostro Dio, onoratelo, seguite il cammino indicato da Lui. Che ciò sia un rinnovamento totale e profondo del vostro cuore. Tutti coloro che si atteggiano ad “angeli di luce”, mentre portano nel loro petto un cuore nero di cattiveria, non sfuggono I agli occhi del Padre: come cattive erbe saranno estirpati dal campo. Non esiste nessuno, né in Cielo né in terra, che sia al di sopra del vostro Creatore. L’uomo nella sua arroganza va incontro alla sorte degli angeli ribelli. Liberate le scuole cattoliche dalla sporcizia e dall’abominazione, che sono entrate sotto forma di stampe, e reinstallate in esse la verità. Tutti i preti che non accettano la verità e che non seguono la loro vocazione, onorandosi di essere uomini di Dio, subiranno la sorte degli angeli decaduti. Confusione ed inganno: tale è il lavoro di Satana!
Vi è stata data la verità e in essa sarete guidati, se rimarrete presso mio Figlio. Più che mai nella storia passata, noi permettiamo una abbondanza di manifestazioni carismatiche: è un mezzo per combattere le armate di Satana. Voglio che si sappia che anch’Io sono vissuta sulla terra con corpo umano. Il Padre aveva così disposto da tutta l’eternità, nel suo piano, per ottenere penitenza e redenzione. Io sono arrivata sulla terra Vergine, e da Vergine l’ho lasciata. I particolari della mia vita sulla terra erano stati stabiliti molto tempo prima che io nascessi. Non fui che uno strumento del Padre per la redenzione e la salvezza degli uomini. Quando ebbi compiuta la mia missione sulla terra, con la potenza di Dio, fai trasportata nel Regno per raggiungervi mio Figlio. » A queste parole della SS. Vergine si accordarono quelle che S. Teresa rivolse, dopo di Lei, alle sue consorelle:
« Quelle suore che scelgono di seguire le mode e i capricci passeggeri del mondo sono delle illuse: molte sono ora sul cammino dell’inferno. Un esempio povero basta per mettere molte anime sul cattivo cammino. I nuovi abiti che portano le religiose sono una abominazione agli occhi del Padre. L’uomo non troverà nella Casa di Dio alcuna forza, finché non ritornerà alle usanze che hanno costituito la sua forza nel passato. Voi sarete giudicati dai vostri frutti e molti vostri frutti sono marci. E’ il piano di Satana quello di chiudere le porte della Casa del nostro Dio. Egli non raggiungerà il suo scopo, ma in questo combattimento molte anime saranno perse per il Cielo, vittime di Satana! » A tal proposito San Michele aggiunse:
« Aprite le porte della Chiesa e permettetemi di entrarvi! Riprendetemi come custode della Casa di Dio. La vostra tolleranza di tutto apre le porte ai demoni! E San Giuseppe continuò:
«Io provo un grande dolore nel vedere la sorte dell’uomo sulla terra e la sorte della famiglia. La famiglia che non prega insieme non resterà unita. La preghiera caccia i demoni dall’abitazione. Perché l’uomo ha scelto di non benedire piú la sua casa con i sacramentali e l’acqua benedetta? Io voglio che i padri di famiglia si destino per compiere il loro dovere. Che facciano uso del bastone e non permettano ai loro figli di sviarsi. Il mondo ha bisogno di fermezza e non vi si trova che rilassamento, tolleranza di tutto e degradazione. L’uomo si è molto allontanato dal cammino del Regno. Non gli resta molto tempo per riprendere il buon cammino. Riunisca intorno a sé la sua famiglia, perché egli è “pater”, padre. l vostri figli sono stati indotti in errore da un gran numero di maestri che dovranno risponderne al Padre. Voi dunque, genitori, è necessario che riusciate nel vostro compito.» Subito dopo Gesù, mostrando nella sua mano un grosso globo con una Croce sopra, scrisse nel Cielo con un dito: “AVVERTIMENTO FINALE! PRESTO!”. Poi disse: « I peccati e le abominazioni abbondano. Un pagello si abbatterà su di voi. Siete stati avvertiti. D’ora innanzi ascolterete mia Madre, lasciandovi guidare da Lei. Ciò che compirete ora, prima della devastazione, sarà registrato nel Libro di Vita. Non speculate sulle date, ma sappiate che l’ora è VICINA. »

=========
per non farmi disperare, mi hanno offerto la consolazione di vedere attivati: dopo 15 giorni due canali facebook! [ Descrivi la tua Pagina. Aggiungi 1 o 2 frasi per descrivere: “Regno Israele x Adonia o x Salomone” e aiutare le persone a capire cosa offri. [ io offro il Regno di Palestina e Israele: nel deserto della Madiana Saudita(dove trovasi il vero Monte Sinai) come soluzione alla terza guerra WW3. [ Modifica impostazioni non riuscita, Le tue impostazioni non sono state salvate. Riprova. ] infatti il mio canale è stato bloccato per 30 giorni!
===========
Aggiungi 1 o 2 frasi per descrivere “Shariah Gender Bilderberg” e aiutare le persone a capire cosa offri. QUÌ, in questo canale facebook: INVECE, C’É LA FOTO DELLA MERKEL CON IL BURQUA. … tuttavia, non possiamo sapere se una volta che mi attivano la funzione di poter commentare in ANSA, cioè, se questi canali non vanno in blocco automatico, perché quando li ho creati facebook me li ha bocciati!
=============

my Israel ] c’è un albanese, che non osa rubare in Albania, 1. perché ti prendono, 2. perché le carceri della Albania sono terribili (si rischia il suicidio), quindi ogni sei mesi va in Francia (dove vive suo cugino) a rubare per 15 giorni, fa rapine in ville e anche a mano armata nei negozi, e poi vive di rendita per sei mesi: perché gioca il denaro nelle bische.

queste cifre indicano chiaramente che: si tratta: di un golpe: fatto da islamici salafiti wahhabiti, contro: le prerogative laiche e democratiche del Paese: Erdogan Hitler è tornato!! Turchia: 47.155 arrestati per il golpe, Tra agenti, militari e magistrati. In totale 113.260 fermi. ISTANBUL, 3 APR – Sono 47.155 le persone arrestate in Turchia dal fallito colpo di stato del 15 luglio scorso con l’accusa di legami con la presunta rete golpista di Fethullah Gulen. Ad aggiornare la cifra, in un’intervista tv, è stato il ministro dell’Interno, Suleyman Soylu. Tra questi ci sono 10.732 poliziotti, 7.634 militari (tra cui 168 generali), 2.575 magistrati, 26.177 civili e 208 amministratori locali.
Altri 863 sospetti sono tuttora ricercati. Complessivamente, le persone poste in stato di fermo dopo il putsch sono state 113.260.

====
lo scontro più duro è sull’Europa: su 11 candidati all’Eliseo, soltanto 3 non sono “euro scettici”, Macron, Fillon e Hamon. ] quindi questa Europa dei: 1. rotti di culo, e 2. dei Bilderberg, e delle: 3. SpA, e delle 4. Private azionisti Banche centrali: alto tradimento costituzionale: il signoraggio bancario deve essere disintegrata.. se non torneremo alla civiltà ebraico cristiana? sarà impossibile non far sanguinare tutte le strade della Europa!
=================

PARIGI, 4 APR – “Nazionalismo vuol dire guerra” NO, ASSOLUTAMENTE NO! … NOI VOGLIAMO UNA SOLIDARIETÀ DELLA DIFESA MILITARE EUROPEA al di FUORI della NATO: PERCHÉ in USA SONO I SATANISTI CANNIBALI!
Lei sta riproponendo le menzogne che abbiamo sentito per 40 anni da suo padre”: Emmanuel Macron attacca frontalmente Marine Le Pen, il secondo confronto televisivo diventa un “tutti contro tutti ma lo scontro più duro è sull’Europa: su 11 candidati all’Eliseo, soltanto 3 non sono “scettici”, Macron, Fillon e Hamon.
Stavolta in tv – su BFM – non c’erano soltanto i 5 favoriti, ma tutti e 11, anche quelli che vogliono “requisire le banche” o “colonizzare la Luna”. Dalla “pasionaria” della gauche Nathalie Arthaud, all'”anticapitalista” Philippe Poutou in felpa bianca, fino ai tanti “sovranisti” che chiedono esclusivamente l’uscita della Francia da Ue, euro e Nato.
Proprio l’Europa è stato il terreno di scontro più vivace, con Marine Le Pen nell’insolita veste della più moderata fra gli euroscettici: ha ribadito la sua proposta di un “referendum” sulla permanenza nell’euro di fronte ai sovranisti euroscettici come Asselineau che invocano la “Frexit” immediata.
================

madamato fascista: come il TALMUD insegna ] [ Di Pietro Ida ha condiviso un link. perché ONU permette queste mostruosità alla LEGA ARABA? 3 aprile Indro Montanelli, il quale con grandissima disinvoltura e anche con malcelata soddisfazione ha raccontato più volte di essersi “comprato” una ragazzina di dodici anni (dicasi 12) in Eritrea nel periodo dell’occupazione coloniale fascista. “Ma un fatto simile in quel contesto – spiegava con altrettanta non chalance lo stesso Montanelli in un intervista televisiva del 1969 – era del tutto normale. Lì a dodici anni le ragazzine sono già donne, non è mica come da noi. Quello che fece Montanelli si chiamava “madamato” ed era una pratica molto in voga nel 1936; tutti i fascisti avevano la propria madama minorenne dentro al letto. Montanelli acquistò una moglie dodicenne (12 ANNI) durante la stagione del colonialismo fascista in Eritrea. Correva l’anno 1936, e quella che sarebbe diventata una delle penne più prestigiose d’Italia scriveva nel numero di gennaio del periodico “Civilta’ Fascista” un articolo in cui si sosteneva che “non si sarà mai dei dominatori, se non avremo la coscienza esatta di una nostra fatale superiorità. Coi negri non si fraternizza. Non si può, non si deve. Almeno finché non si sia data loro una civiltà“.Ma evidentemente non tutti i tipi di “fraternizzazione” erano sgraditi a Montanelli, come ha raccontato il diretto interessato in una intervista rilasciata a Enzo Biagi per la Rai nel 1982: “aveva dodici anni, ma non mi prendere per un Girolimoni, a dodici anni quelle lì erano già donne. L’avevo comprata a Saganeiti assieme a un cavallo e un fucile, tutto a 500 lire. (…) Era un animalino docile, io gli (sic) misi su un tucul (semplice edificio a pianta circolare con tetto conico solitamente di argilla e paglia) con dei polli. E poi ogni quindici giorni mi raggiungeva dovunque fossi insieme alle mogli degli altri ascari“.
Il “madamato”, infatti, non era un vero e proprio matrimonio con parita’ di diritti e doveri, ma una forma di “contratto sociale” segnata dal dominio autoritario del colonizzatore sull’indigeno, dell’uomo sulla donna, dell’adulto sul bambino, del libero sul prigioniero, del ricco sul povero, del forte sul debole. E alla fine avevi qualcosa che era meno di una moglie e poco piu’ che una schiava. Molti sono intervenuti per difendere e giustificare il comportamento spregevole e intimamente razzista di Montanelli attraverso una sorta di “contestualizzazione” storica e culturale del fatto stesso. Nella sostanza ciò che ha fatto anche Montanelli. Un tentativo – miserabile – di camuffare lo stupro di una bambina e un atto di violenza razzista come un evento “normale” dato il luogo, le circostanze e il contesto sociale e culturale. Se tutto ciò è imperdonabile per Montanelli, che è comunque un uomo cresciuto in un determinato contesto storico (appunto, quello fascista e razzista che lo ha forgiato), lo è ancor meno per i suoi “nipotini” del terzo millennio.
===================
a morte ONU e i suoi pedofili maomettani abominevoli! ] Giovanna Nelri 3 aprile Come si può violare il corpo di un BAMBINO Sono peggio delle Bestie! io Sarei per la pena più severa per chi ha fatto questo abominio! Tesoro Del Mondo per me sono i Bambini!

Erdogan Hitler il BOIA dei cristiani di Siria e Iraq: affogatelo nel petrolio che ha comprato da ISIS ] Tommaso Macaluso, 30 marzo La libertà di espressione è un diritto universale. Come scrittori amiamo, viviamo e respiriamo parole. Esprimiamo la più viva preoccupazione riguardo alla libertà di parola in Turchia. Orhan Pamuk, Elif Shafak, Perihan Magden

DAL LIBRO DEL SIRACIDE (19,13-17) <<la calunnia >> non calunniate il vostro prossimo… farete solo male a voi stessi…. siate felici nella verità e nell’amore.. Buona vita a tutti. Interroga l’amico: forse non ha fatto nulla, e se qualcosa ha fatto, perchè non continui più. Interroga il prossimo: forse non ha detto nulla, e se qualcosa ha detto, perchè non lo ripeta.
Interroga l’amico, perchè spesso si tratta di calunnia; non credere a ogni parola.
C’e’ chi sdrucciola, ma non di proposito; e chi non ha peccato con la sua lingua?
Interroga il tuo prossimo, prima di minacciarlo; fa intervenire la legge dell’Altissimo.

israeliani mi hanno detto che, io sono stato cacciato da tutti i social network del pianeta! E QUESTO OVVIAMENTE: non soltanto è vero, ma È, anche: UNA POTENZIALITÀ ENORME PER UNO COME ME: NESSUNO POTREBBE CONDANNARMI, SE MI HANNO COSTRETTO AD ECCEDERE NEL SOVRANNATURALE DIVINIZZATO di: DIO: quindi io ora farò del male a tutti i social Network Satallite internet TV! ] [ Questa funzione è temporaneamente bloccata. Di recente hai pubblicato un contenuto che non rispetta le normative di Facebook, pertanto ti è stato impedito temporaneamente di usare questa funzione. Per ulteriori informazioni, visita il Centro assistenza. Per impedire di ricevere blocchi in futuro, assicurati di aver letto e compreso gli Standard della comunità di Facebook. Il blocco sarà ancora attivo per 23 giorni e 7 ore.
Se ritieni di visualizzare questo messaggio per errore, comunicacelo.

==================
ONORA IL PADRE E LA MADRE! Un figlio porta il padre a cena in un ristorante. Il Padre era anziano e quindi debole e non completamente autosufficiente. Mentre mangiava, un po’ di cibo gli cadeva sulla camicia e sui pantaloni. Gli altri clienti osservavano il vecchio con stupore, ma suo figlio rimase tranquillo continuando la cena ed una volta che entrambi finirono di mangiare, il figlio, senza mostrare nessun imbarazzo e con assoluta tranquillità prese il padre e lo porto’ in bagno per pulirgli il viso cercando anche di togliere le macchie di cibo dai suoi vestiti; amorevolmente poi gli ha pettinato i capelli grigi e finalmente gli ha rimesso gli occhiali.
All’uscita del bagno, un profondo silenzio regnava nel ristorante. Il Figlio si avvicina alla cassa per pagare il conto ma prima di uscire , un uomo anziano, si alzò dal tavolo e chiese al figlio : ” non ti sembra che hai lasciato qualcosa qui? ”
Il giovane rispose: “No, non ho lasciato nulla”. Allora l’anziano disse :”
Sì hai lasciato qualcosa!
Hai lasciato qui una lezione per ogni figlio, e una speranza per ogni genitore!”
L’ intero ristorante era così silenzioso, che si poteva ascoltare cadere uno spillo.
Uno dei più grandi onori che esistono, è potersi prendere cura dei nostri genitori che hanno sacrificato le loro vite, il loro tempo per noi.
Per questo meritano il nostro massimo rispetto. Se anche tu provi rispetto per gli anziani, condividi questa storia con tutti i tuoi amici.

=====================
IL PROBLEMA di questa sistemica brutalità LEGA ONU OCI ARABA è data dal fatto che è una costante in tutti i Paesi islamici, e perché viene fatta in nome di Maometto e Allah ] [ Penisola arabica: denunciati abusi su donne cristiane. Donne camminano per le strade di Riyadh, in Arabia Saudita – AP
22/03/2017 Provengono per la maggior parte da India, Filippine e Nepal, e sono alla ricerca di un impiego sicuro, come baby-sitter o domestiche. Una volta assunte, molti datori di lavoro garantiscono il giorno libero settimanale e permettono loro di andare in chiesa e di far visita agli amici, ma molti altri si comportano da padroni e le trattano come vere e proprie schiave. Per le donne cristiane asiatiche in cerca di un futuro migliore nei Paesi della penisola arabica, spesso la realtà è fatta di abusi e soprusi. A denunciarlo è World Watch Monitor (Wwm) — sito impegnato a raccontare le ingiustizie patite dai cristiani nel mondo a causa della loro fede che, in un recente rapporto ripreso da Riforma.it e dall’Osservatore Romano, descrive in maniera particolareggiata alcune delle sofferenze sopportate da queste donne, assunte presso ricche famiglie arabe che prediligono le baby-sitter e le domestiche di fede cristiana per la loro integrità e affidabilità.

I datori di lavoro si ritengono “proprietari” delle ragazze
Virat (il nome è di fantasia), di origine asiatica, pastore di riferimento di alcune di queste lavoratrici cristiane, spiega a Wwm le ingiustizie inflitte a molte di coloro che lasciano i propri paesi di origine per lavorare e provvedere al sostentamento delle proprie famiglie e che si ritrovano invece vittime di una moderna schiavitù. Spesso denutrite, sono costrette a lavorare «come macchine» con orari disumani, a volte senza neanche percepire lo stipendio. In alcuni casi subiscono torture, violenze fisiche e abusi sessuali. I datori di lavoro, ritenendosi “proprietari” delle ragazze, le trattano come “schiave”, confiscano i passaporti quando iniziano a lavorare presso le loro abitazioni, impedendo in questo modo qualsiasi tentativo di fuga. «Una tata che seguivo — racconta Virat — ha subito per decenni ogni genere di sopruso prima che potesse fuggire e mettersi in salvo». Alcune giovani fortunatamente riescono a scappare e a trovare rifugio in case sicure gestite dalle ambasciate asiatiche, dove attendono i documenti di viaggio per poter fare ritorno in patria.

“Sequestri di persona” e violenze
Certe testimonianze parlano di veri e propri “sequestri di persona” da parte dei datori di lavoro, responsabili di abusi e torture. Sarebbero centinaia le donne che vivono una simile condizione di sfruttamento e schiavitù. Fra l’altro, una volta noto che queste donne hanno subito violenza, è assai difficile per loro trovare una nuova occupazione o che qualcuno accetti di sposarle. Vengono considerate dei “fallimenti” dalle loro stesse nazioni, oltre che dalle proprie famiglie, e a volte il trauma è così forte da spingerle al suicidio. Virat racconta di aver sentito perfino storie di bambinaie uccise e fatte sparire. Altre sono state sistematicamente picchiate, private del cibo, costrette a dormire non più di tre ore a notte, limitate negli spostamenti esterni e nelle frequentazioni.

Vittime di una moderna schiavitù
«Il sogno di lavorare sodo per guadagnare i soldi sufficienti per mantenere la loro famiglia viene brutalmente infranto dalla dura realtà di una moderna schiavitù. Un comportamento, quello di agire come padroni o proprietari, insito in molte famiglie ricche e tramandato da generazioni. E i governi di queste povere vittime — è ancora il pastore protestante a parlare — spesso chiudono un occhio davanti a tali ingiustizie». Nel 2013, per la prima volta nella storia del paese, l’Arabia Saudita ha approvato il divieto di ogni forma di violenza fisica e sessuale compiuta a casa e sul posto di lavoro, reato punibile con la detenzione fino a un anno e con il pagamento di una multa. Ma la misura non ha portato a significativi risultati. In un recente rapporto, Amnesty International ha affermato che donne e ragazze subiscono gravi discriminazioni e non sono adeguatamente protette da abusi e violenze in alcune nazioni della penisola arabica. Anche Human Rights Watch ha ripetutamente denunciato la situazione, affermando che milioni di lavoratori migranti subiscono abusi e sfruttamento «pari alle condizioni del lavoro forzato».

==============
PAKISTAN: ULTIMA TRA LE 10 NAZIONI AL MONDO SULLA SCOLARITÀ FEMMINILE ] E sui libri scolastici pubblici alle medie ed elementari, è scritto che bisogna aiutare i cristiani a raggiungere il martirio

chi non vede il disastro sociale della pornografia deve essere punito con la pena di morte! ]  PEDOFILIA/ METER PRESENTA IL REPORT 2016: IN CRESCITA L’OCEANIA.DON DI NOTO: VI DIAMO APPUNTAMENTO AD AVOLA IL 20 MARZO. Avola (SR), 15 marzo 2017 – Sono sempre più drammatici i numeri dell’emergenza pedofilia e pedopornografia. Con una crescita dell’Oceania e l’esplosione del fenomeno del deep web, la faccia oscura della Rete. Parola del Report 2016 predisposto dall’Associazione Meter Onlus (www.associazionemeter.org) di don Fortunato Di Noto. Il Report sarà presentato il 20 marzo alle ore 11.00 presso la Sede Nazionale di Avola (V.le Lido Corrado Santuccio, 13). Don Fortunato Di Noto, il sacerdote e fondatore di Meter invita tutti i colleghi della stampa a partecipare e annuncia: “Uniti possiamo vincere. Ma dobbiamo prendere coscienza di quello che accade: dietro ogni numero c’è un bambino”, ricorda. Il Report racconta le nostre attività. È disponibile sotto embargo insieme alla Cartella stampa: contattate la Sede Nazionale (0931 – 564872, email: [email protected]) per richiederlo.
========

chi non vede il disastro sociale della pornografia deve essere punito con la pena di morte! ] Guatemala, madri bambine a 11 anni: quando l’orco abita sotto lo stesso tetto
di Federica Macagnone
Sono vittime dell’ignoranza, di uomini senza scrupoli, di famiglie che non sono famiglie: stuprate e spesso abbandonate, senza un futuro. Sono bambine a cui è stato rubato tutto e che adesso si ritrovano a crescere dei figli, anche se loro stesse sono talmente piccole da aver bisogno di una protezione che, però, non esiste. Sono figlie, nipoti, cugine, amiche di uomini crudeli che ne approfittano sessualmente senza dare loro la possibilità di una vita normale.
L’anno scorso 5.100 ragazze sotto i 15 anni sono rimaste incinte in Guatemala: tra il 2010 e il 2012 il loro numero è aumentato di quasi il 25%. Secondo il Population Fund (UNFPA), l’America Latina e i Caraibi sono l’unica zona del mondo in cui le nascite da ragazze sotto i 15 anni sono in aumento: un fenomeno che è destinato tristemente a non conoscere un calo. Pratiche culturali, un grado di violenza endemica nel Paese e un’ignoranza che colpisce diverse fasce d’età fanno sì che le ragazze in Guatemala siano facili prede per abusi sessuali.
«È stupro – spiega Carlos Vasquez, direttore di ginecologia in un ospedale di Sayaxché – La cosa più triste è che i ragazzi che ne approfittano non hanno 13 o 14 anni, ma 27 o 28, dunque sanno quello che fanno. A tredici anni sei troppo giovane. Non solo perché non hai idea di come crescere un figlio, ma anche per i rischi per la salute che comporta mettere al mondo un bimbo a quell’età: il bacino non è ancora pienamente sviluppato e il rischio di mortalità è alto. Inoltre, i bambini che crescono sono raramente sani e tutto ciò è molto triste».
Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, le complicazioni da gravidanza e il parto sono la seconda causa di morte tra i 15 e i 19 anni. In più, i bambini nati da donne under 20 che vivono in aree povere hanno anche un rischio maggiore del 50% di morire nelle prime settimane di vita, rispetto ai bambini nati da donne sopra i 20 anni. I neonati hanno anche maggiore probabilità di nascere sottopeso e possono avere complicazioni per la salute a lungo termine.
Ma il dato probabilmente più scioccante, come riporta il Guardian, è che l’analisi delle gravidanze tra le adolescenti nel Paese ha rilevato che per le ragazze sotto i 14 anni la più grande minaccia di violenza sessuale proviene dai loro stessi padri: un caso su quattro di quelli segnalati coinvolge il padre della ragazza, mentre nell’89% dei casi l’orco è un membro della famiglia o un conoscente.
Le storie. In un ospedale nel nord del Guatemala, Alicia è pronta per un cesareo: non sa quanti anni ha, né lo sanno i suoi genitori, mentre con estrema incoscienza si approccia a un parto senza avere minimamente idea di ciò che l’intervento comporti. Secondo un registro pubblico, la ragazzina dovrebbe aver compiuto 13 anni, ciò vuol dire che è rimasta incinta a 12: il suo stupratore ne ha 22 e non ha alcuna intenzione di interessarsi di lei e del bimbo che Alicia ha messo al mondo.
Non a molti chilometri di distanza, la storia di Alicia si incontra con quella di Michelle, 15 anni, mamma di una bimba di due. La sua nuova vita è iniziata lungo una strada nel villaggio di Monjas, a Jalapa, quando un uomo su una moto si fermò al suo fianco con un machete legato alla coscia. «Aveva anche una pistola – ha ricordato la ragazza – Mi ha colpito, mi ha buttato a terra e mi ha stuprato. Mi ha violentato ripetutamente. Ero terrorizzata di incontrarlo di nuovo. Tre mesi più tardi ho scoperto di essere incinta». Quando ha partorito in ospedale, l’uomo è stato segnalato alle autorità, secondo quanto stabilito da una legge del 2009: il Guatemala ha introdotto una norma sullo sfruttamento sessuale e la tratta di esseri umani che bolla il sesso con una ragazza sotto i 14 anni alla stregua di uno stupro. Dal 2012, per ogni reparto maternità è diventato obbligatorio riferire alle autorità le nascite da ragazze sotto i 15 anni: ma la legge ha portato frutti solo nel primo periodo. Basti pensare che, tra gennaio 2012 e marzo 2015, l’Istituto Nazionale di Scienze Forensi ha registrato 21.232 casi di stupro, mentre gli stupratori condannati sono solo 974.
In molto casi, infatti, per evitare la segnalazione alle autorità le famiglie fanno partorire le ragazze a casa, soprattutto quando lo stupratore è una persona di famiglia. Con queste premesse, il caso di Michelle è destinato a rimanere isolato. «Ho ricevuto minacce dalla moglie del mio stupratore – ha raccontato la ragazza – È venuta da me e mi ha detto che mi avrebbe uccisa se avessi fatto condannare il marito. Ma io non ho arretrato: ho raccontato la mia storia davanti a un tribunale, ero nervosa ma adesso lui è stato condannato a 10 anni e sono contenta per questo».
Non è stato ancora assicurato alla giustizia, invece, lo zio di Lilian, rimasta incinta a 11 anni dopo una serie di abusi sessuali: «Non mi piace pensarci – dice la ragazza che oggi ha 13 anni e stravede per il suo bimbo, Luis David – Avevo paura di dirlo alla mia famiglia, ho creduto che quello che era successo fosse colpa mia». Quando si è rivolta all’ospedale, l’uomo è stato segnalato alle autorità e la mamma di Lilian lo ha denunciato: adesso l’orco è a piede libero, la polizia non è ancora riuscito a scovarlo.
Atteggiamenti patriarcali. Purtroppo uno dei problemi è una mentalità retrograda e patriarcale: non è raro, infatti, che la responsabilità di questi stupri sia attribuita alle vittime accusate di provocare gli uomini. «Colui che ha commesso lo stupro lo fa perché è stato provocato, ecco cosa si pensa – dice Mirna Montenegro, chirurgo e a capo dell’Observatory for Reproductive Health – La prima immagine mentale che si sostanzia nella gente è che la ragazza è colpevole. La conseguenza è che molte donne sanno che i mariti violentano le figlie e non fanno nulla per fermarli. Non abbiamo idea di quanti stupri si verifichino, le gravidanze sono solo la punta di un gigantesco iceberg».
Mancanza di educazione sessuale. La mancanza di educazione sessuale è un grande problema. «Ero in giro per la strada, quando mi sono imbattuta in un ragazzo – ha ricordato Heidi, un’adolescente che vive con i genitori e 11 fratelli in una casa fatiscente a Jalapa – Mi ha detto “voglio essere il tuo ragazzo”. Ho detto di sì, poi sono rimasta incinta. Questo è tutto quello che so. Quando sono rimasta incinta mi ha lasciato». Adesso lei non sa dove sia il padre 14enne di sua figlio. Continuerà a non andare a scuola e non avrà mai l’istruzione necessaria per rendersi realmente conto di ciò che le è successo. «Quello per cui stiamo lottando è introdurre l’educazione sessuale nelle scuole – dice Helen Leiva, che lavora per Tan Ux’il, organizzazione che si occupa di adolescenti e nascite – Non appena il governo annuncerà che è obbligatoria, andremo nelle scuole per insegnarla. Le ragazze non hanno idea di che cosa può portare il sesso. Non lo sanno perché le scuole si rifiutano di insegnarglielo. La povertà è un grosso problema».
Aborto illegale. Nel Paese l’aborto non è legale, tranne in rari casi che prevedono l’approvazione di diverse autorità. Questo comporta un elevato rischio di mortalità visto che molte ragazze si rivolgono a persone non competenti che mettono in atto pratiche che possono risultare fatali: secondo i dati dell’UNFPA, circa 2.5 milioni di adolescenti subiscono aborti non sicuri ogni anno.
MA NON PUÒ ESSERE L’ABORTO CONSIDERATO COME UNA PRATICA CONTRACCETTIVA!
«Legalizzare l’aborto in Guatemala significa abbassare il tasso di mortalità – dice Vasquez – Il nostro problema è lo stesso di tutti gli altri Paesi dove l’interruzione di gravidanza è illegale: le donne cercano aiuto in persone che non hanno le competenze o la formazione per eseguire aborti. È incredibilmente pericoloso».

MOLTI SOCIAL E NOTIZIE HANNO la sezione per OROSCOPO, MA NON HANNO UNA SEZIONE DEDICATA AI MARTIRI CRISTIANI! http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/SANITA/

my Israel ] quelli che mi amano? sono di più di quelli che mi odiano… forse la speranza non ci è morta addosso!
========================

BUONGIORNO A DONALD TRUMP,
BUONGIORNO A SALVINI,
BUONGIORNO A Putin,
BUONGIORNO A Bibi Netanjahu
BUONGIORNO A GIORGIA MELONI, A MLADIC, A BORGHEZIO, A BREIVICH.., A SESELJ…, AD HOFER.., ALLA LEPEN.., AD ALEXANDER.., A TUTTI GLI UOMINI CHE AMANO IL MONDO DEL SANO BENE….. amen

======================

ADESSO BASTA CON LE MENZOGNE E LE CALUNNIE DELLA NATO! In origine condiviso da giu.bra.63
Perché la servetta Federica Mogherini ci vuole trascinare in guerra contro la Russia? No, non sono stati Assad e Putin ad usare il gas contro la popolazione civile siriana. #Siria #Russia #Assad #Putin #Erdogan #Mogherini #Turchia #UE #USA #Trump

==============
Scuole islamiche in Svezia! https://plus.google.com/+giubra63/posts/YhaA4LsoZx1
SVEZIA: POLEMICA PER SEGREGAZIONE SESSUALE NELLE SCUOLE – VIDEO APRILE 4, 2017
http://voxnews.info/2017/04/04/svezia-polemica-per-segregazione-sessuale-nelle-scuole-video/
Nella Svezia del “primo governo femminista della storia” – così si definirono poco prima del viaggio in Iran i ministri donna dell’esecutivo – ci sono scuole islamiche.
Ad esempio la Al Azhar Skolan di Stoccolma. Dove una televisione ha realizzato un reportage (VIDEO) nel quale è stata svelata una puntuale segregazione sessuale. Come a Raqqa. E’ seguita una inutile polemica: quando importi giraffe, si comporteranno da giraffe.
<iframe allowfullscreen src=”https://www.tv4play.se/iframe/video/3883932″ scrolling=”no” frameborder=”no” width=”100%” height=”100%”></iframe>

http://alazharskolan.com/

https://www.youtube.com/channel/UCvHzXwa6LFeNUlirp_hE8Mg
#Svezia #Stoccolma #islamizzazione #Islam #segregazione #misoginia #bambini #infanzia #islamici #musulmani #migranti #immigrati
giu.bra.63
Proprietario
youtube.com – Al-Azhar Skolan
Al-Azhar Skolan
Sergio Marrocco [YOUTUBE]
Svezia al capolinea. Game over. Decenni di fasulla sociademocrazia, femminismo deviato e altro ancora hanno affondato il Paese. Le nuove risorse se lo stanno mangiando vivo. E ormai nessuno oppone resistenza. E come. Un Paese che permette alle prostitute di esercitare e nel contempo denuncia il potenziale puttaniere. Credetemi e cosi. Ormai la Svezia di leggi a cazzo di cane simili, ne ha a bizzeffe. Infatti per questo il baricentro del business in questione si e spostato nei Paesi baltici. Alcol, puttane e gioco d azzardo. Nei fine settimana pieni come uova. Da Svezia e Finlandia. Ma in questi due Paesi la condizione della donna ha fatto progressi. A spese di altre donne di altri Paesi. Infame cazzata.

giu.bra.63
+Sergio Marrocco speriamo che la destra prenda il potere anche in Svezia

====================

“Gender, Massoneria ed Omosessualità ideologica” la abominazione. Intervista a Padre Piero Riggi. Intervista a Padre Piero Riggi, sacerdote della Parrocchia Santa Croce di Caltanissetta, sulla tematica dell’ideologia Gender, connessa alla realtà della massoneria. Padre Piero, secondo i suoi studi e approfondimenti, ci spiega cos’è l’ideologia Gender e chi c’è dietro a tutto questo, ma soprattutto perché la Chiesa rifiuta e mette in guardia le famiglie da tale ideologia. Papa Francesco quando è tornato dalle Filippine, ha espresso che “l’imporre libri sul gender è come tornare alla gioventù hitleriana o al fascismo”. Che significa?
La Chiesa, la popolazione e l’uomo non sentono come qualche cosa di suo la cosiddetta ideologia gender, ma essa viene imposta da qualcuno che sta in alto.
Se noi analizziamo la teoria Gender ci accorgiamo che viene imposta dall’Onu e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Attraverso l’inganno, viene fatta passare come un qualcosa di necessario.
Noi non conoscevano il Gender anche se già ne aveva parlato Papa Benedetto XVI e Papa Francesco, è un ideologia imposta contro il volere del popolo.
Questo è un nuovo modo di fare colonialismo perché non rispecchia l’esigenza delle persone.
Lo scorso gennaio, Papa Bergoglio a Casa Santa Marta, ha ricevuto un transessuale spagnolo insieme alla sua fidanzata. Il Transessuale, Diego, aveva scritto al Papa dicendogli di sentirsi emarginato dalla Chiesa. Qual è l’atteggiamento che deve prendere la Chiesa nei confronti di queste persone?
La Chiesa non condanna nessuno ma evidenzia il peccato che c’è nella vita dell’uomo ed invita l’uomo a correggersi per prepararsi a quello che sarà nell’eternità.
Nessun peccatore è condannato dalla Chiesa! La Chiesa condanna il peccato!
Il peccato distrugge l’uomo, ed oggi purtroppo non si da più importanza al peccato. La Chiesa condanna il peccato ma accoglie il peccatore.
Inoltre accoglie gli omosessuali, ma questo non significa che accetta il peccato! Ricordiamoci che a causa del peccato originale siamo qui…
Il peccato fuorvia l’uomo nel cuore, nei sentimenti, nella mente, facendogli fare cose terribili. La Sacra scrittura dice che lo Spirito Santo verrà in mezzo a noi per farci rendere conto della gravità del peccato.
Il peccato causa la morte spirituale dell’uomo e chi è morto spiritualmente non può entrare nel Regno dei Cieli. Abbiamo molte testimonianze sull’esistenza dell’inferno. Chi è morto spiritualmente rischia la dannazione eterna.
L’omosessualità è un peccato grave che colpisce l’intimo dell’uomo. http://www.cristianitoday.it/gender-massoneria-ed-omosessualita-intervista-a-padre-piero-riggi/

massoni femministe, depravati, porno, gay e satanisti bilderberg? si sono ammazzati con le loro stesse mani! LO HANNO FATTO IN ODIO A GESÙ E IN ODIO AD ISRAELE! MA, È QUESTA LA VERITÀ: CONTRO DI NOI? NON HANNO NESSUN POTERE! non sono riuscito a trovare la notizia (letta in precedenza) di un quartiere di Londra, dove sono state chiuse circa 600 chiese eretiche anglicane moderniste, e contestualmente si sono aperte, circa 600 Moschee!
e questa ovviamente è una notizia perfetta al 99%, cioè se non ci fosse una minaccia di LEGA ARABA totalmente shariah nazista, senza libertà di religione e senza reciprocità! massoni gay e satanisti bilderberg? si sono ammazzati con le loro stesse mani!
https://plus.google.com/u/0/communities/107761099097656256478

Continua: “Affidare un bambino ad una coppia gay, è una forma di violenza estrema!”
http://www.cristianitoday.it/pupi-avati-affidare-un-bambino-ad-coppia-gay-forma-violenza-estrema/2/

“Affidare un bambino ad una coppia gay, è una forma di violenza estrema!” 4 aprile 2017 “Affidare un bambino ad una coppia gay, è una forma di violenza estrema!” Italian director Pupi Avati arrives for the premiere of the movie ‘Il cuore grande delle ragazze’ at the 6th annual Rome Film Festival, in Rome, Italy, 01 November 2011. The movie is presented in competition at the festival that runs from 27 October to 04 November. ANSA/CLAUDIO ONORATI
“Affidare un bambino ad una coppia gay, è una forma di violenza estrema!”
Intervista al grande Regista e sceneggiatore del cinema italiano Pupi Avati, che ha segnato la storia del cinema italiano con i suoi numerosissimi film di genere comico, horror e thriller.
La sua carriera cinematografica, inizia nel lontano 1970 con la realizzazione dei primi 2 film.
Lo abbiamo intervistato su temi di grande attualità come l’aborto e le adozioni gay.
A seguire l’intervista.
I primi 2 film che ha realizzato hanno un titolo un po’ insolito: Balsamus, l’uomo di satana; Thomas e gli indemoniati. Su cosa era centrata la trama di entrambi?
Questi 2 film erano tipicamente sessantottini, nel senso che volevano essere provocatori e contro la moda di quei tempi; volevamo cercare di fare un cinema che fosse nei limiti del possibile, più alternativo.
Purtroppo furono dei film, come tanti altri film dei giovani debuttanti di quegli anni, che non ebbero nessun successo.
Lei è anche uno scrittore, tra i tanti libri ha scritto anche “La via degli angeli”…
Ho scritto molti romanzi ed un autobiografia. Il cinema nasce dalla scrittura, quando diventi un autore o un regista, è evidente che la prima cosa che conta è quella di avere un idea narrativa che poi diventerà un film.
Dal racconto al romanzo, il passo non è tanto lungo. Nella scrittura ho trovato una bella soddisfazione.
Ha scritto anche la prefazione del libro di Annalisa Sereni “Semplicemente una mamma”, il racconto di questa mamma che nonostante abbia 6 figli, accetta il 7° figlio con la sindrome di down.
Lei ha dichiarato di essere contro l’aborto, per una questione di morale o di fede religiosa?
Sono contro l’aborto per una questione di morale perché penso che la vita vada in qualche modo preservata e difesa.
Io non condanno l’aborto in tutte le circostanze, perché ci sono situazioni molto penalizzanti, per cui non mi sento di puntare il dito. Ma la bellezza, racchiusa nella storia della Sig.ra Sereni, ci dimostra che nonostante abbia altri 6 figli, ha avuto la gioia di accogliere una nuova vita nonostante abbia la sindrome di down, ed oggi si ritrova ad essere riconoscente a questo bimbo.
La Sig.ra Sereni vive un rapporto speciale con questo bambino, e nel leggere questo libro mi sono enormemente emozionato. Lei è anche un medico e vive la sua maternità nella gioia e nella riconoscenza. http://www.cristianitoday.it/pupi-avati-affidare-un-bambino-ad-coppia-gay-forma-violenza-estrema/#comment-1982

Sergio DIM

Proprietario

Discussione (Non solo Gender)

Questo messaggio è stato scritto per i componenti della nostra community “gemella” IN ARDUA VIRTUS. lo propongo anche in questa community perchè ritengo rispecchi lo spirito che anima tutti noi e che ci rappresenta.

MESSAGGIO ALLA COMMUNITY

La strada è ancora lunga, la salita ardua, il sentiero stretto e accidentato, ma noi non ci fermiamo, procediamo marciando insieme, ordinati e compatti, come gli eserciti che fecero l’Italia lottando e combattendo per difendere l’onore di questa terra.

A passo lento, alziamo il viso e osserviamo quel punto l’ontano all’orizzonte e che ci appare piccolo solo perché ancora molto lontano. E’ la nostra meta, il traguardo del nostro impegno, del nostro coraggio, del non avere mollato anche quando i nostri sforzi sembrano vani. E’ la meta che dobbiamo raggiungere se vogliamo che questa sia una terra migliore, un posto da lasciare ai nostri figli e alle nuove generazioni, dove libertà e giustizia siano ancora vive e non il ricordo di un tempo che fu.

In questa community abbiamo dimostrato che c’è ancora una parte d’Italia che crede e che non si è arresa.

Cari amici, stiamo dimostrando che le nostre differenze sono ciò che ci rende più forti, e che il desiderio di giustizia e di verità che ci lega è più forte della follia sinistroide e demoniaca che sta incrostando la civiltà del ventunesimo secolo.

Stiamo dimostrando che anche chi non condivide le nostre idee (come alcuni nostri ospiti) può stare al nostro fianco, essere ascoltato e contribuire a dare verità alla verità, e magari imparare ad essere migliore guardando ciò che siamo.

Procediamo, quindi, ancora più determinati e convinti del fatto che non saremo mai vinti.

Procediamo usando l’arma della comunicazione come gli antichi usavano le spade, e non dimentichiamo mai il perché stiamo insieme in questo gruppo, dove i valori di una destra giusta, sana, moderna, stanno emergendo e ci stanno rendendo ancora più fieri di ciò che siamo.

Cari amici, ricordate sempre che siamo in una società in cui la comunicazione è un arma più affilata di una spada, e solo se impareremo a saperla usare potremo essere vincitori.

Per questo vi invito a postare evitando che questo luogo diventi uno sfogatoio o una rassegna stampa in cui le notizie girano confuse una sull’altra senza seguire il senso di ciò che vogliamo trasmettere.

Evitiamo, ad esempio, di postare grandi numeri di notizie e di concentrare il nostro impegno solo su quelli più significativi e in linea con la community.

Evitiamo di postare materiali di dubbia provenienza, dove, ad esempio, il militare di turno fa pubblicamente rivelazioni top secret, o dove documenti ancora più riservati diventano non si sa come di pubblico dominio, rivelando i colloqui segretissimi della segretissima massoneria… o che gli extraterrestri sono già tra noi…

Evitiamo di entrare nelle paranoie complottiste dei sinistroidi, dove qualunque cosa, anche la più naturale, diventa una prova della esistenza di un potere occulto che tutto governa… non è combattendo contro i mulini a vento che ridaremo ordine alle cose.

Ridiamo dignità al pensiero, usiamo la logica per dimostrare la verità, la passione per darle forza, la fede in Dio per darle valore.

Noi siamo coloro che non saranno mai vinti, perché la nostra mente è libera. Sveliamo l’inganno del pensiero unico, distruggiamo l’ipocrisia del politically correct, guardiamo in faccia il nostro nemico, e facciamo vedere attraverso il nostro sguardo fiero cosa significa fare parte di questo gruppo.

 

21 +1

21

4 condivisioni

4

Lorena Rigotto: Teniamolo ben in mente……buona giornata!!!!

Egidio Dellacroce: E’ certo.

Sergio DIM

Proprietario

Scuola e GENDER

2 g

16 +1

16

3 condivisioni

3

Marco Duro: +betta stranita Sono tutti unanimi e d’accordo nella stessa veduta opposta a quella del popolo. Loro, ossia i governi e i tg, sono i nostri veri nemici.

betta stranita: +Marco Duro si ‘ i media si sono coalizzati x diffondere la loro verità che non è la nostra

Sergio DIM

Proprietario

Difesa della Famiglia

1 g

Noi con voi

6 +1

6

3 condivisioni

3

Livio Buzzi: Pienamente d’accordo e condivido !

Sergio DIM

Proprietario

Pedofilia e Violenze Sessuali

1 g

Bambini vendesi prezzo affare

7 +1

7

3 condivisioni

3

betta stranita: Ahhh ma timbrano anche il cartellino ????? Come si chiama ” supermarket dell’ uovo?”Come sono moderni questi spagnoli e che fiuto x il business hanno !!

mary cryss

Discussione (Non solo Gender)

2 g

https://youtu.be/iNWXqNNnqBo

Video conferenza 31 marzo

Teatro Stimate Verona

Organizzata dal Comitato Scaligero Difendiamo i Nostri Figli

” Eutanasia – Dichiarazione Anticipata di Trattamento .

Accanimento terapeutico o cure? Iniziamo a parlarne ”

Relatori prof.Massimo Gandolfini presidente comitato Difendiamo i Nostri Figli , dott.Alfredo Mantovano magistrato , con la testimonianza della dott.ssa Sylvie Menard ricercatrice oncologica ed ex allieva prof.Veronesi

Eutanasia – Dichiarazione Anticipata di Trattamento

3 +1

3

nessuna condivisione

Francesco Parisi

Religione e GENDER

3 g

In origine condiviso da Francesco Parisi

Questo è un bell’articolo della De Mari http://silvanademari.iobloggo.com/636/25-marzo-la-vittoria-sul-male

Povera signora de Mari, in molti vorrebbero che scrivesse solo (bei) libri fantasy, i sembra di sentirli: “Ma questa cosa vuole?”; “Ma chi glielo fa fare”; “Se lo pensa va bene, ma che stia zitta”; “E se non vuole stare zitta dobbiamo fare in modo che taccia”. Sembra di di sentir parlare Caifa mentre valuta come sia più opportuno gestire la crocefissione.

Spiacenti, ma il politicamente corretto – o anche omertà politicamente organizzata – è come il Campari, per tanti, ma non per tutti, e non è da tutti. Per esempio c’è chi rifiuta di conformarsi al pensiero unico. Perché? Chi ce lo fa fare?

Per me, i motivi sono essenzialmente due:

1) finché siamo in democrazia, ciascuno ha il diritto di esprimere la propria opinione, che non deve necessariamente essere uguale a quella delle lobby LGBTQ (se vi va aggiungete una consonante) e dei politici che ne sfruttano il bacino elettorale. Quindi, se parliamo così è perché anzitutto abbiamo il diritto di farlo;

2) un credente non desidera il potere o il prestigio, vuole la salvezza per se stesso e per gli altri ed ha anche il dovere della testimonianza. In epoche poco meno barbariche di questa, chi ha reso testimonianza è stato martirizzato – morte per pochi, vantaggio per tanti – noi non possiamo tiraci indietro.

Questa è la parte dell’articolo della De Mari che mi è piaciuto di più:

“In principio Dio creò il cielo e la terra. Ora la terra era informe e deserta e le tenebre ricoprivano l’abisso e lo spirito di Dio aleggiava sulle acque.

E improvvisamente la stanza si riempie del profumo di melograno. Maria si perde un attimo a godere del profumo, poi pensa che è strano, è troppo presto, in quella giornata di primavera , perché già ci siano i melograni. Alza gli occhi e si trova faccia a faccia con l’angelo che ha ali enormi che portano il ricordo del mare e del vento sulle colline e che tiene in mano il frutto tondo che si dischiude sui chicchi, ognuno tondo rosso è magnifico, ognuno con il colore di una goccia di sangue. Maria accetta , dice sì, il suo assenso è stato chiesto, il destino del mondo è affidato al suo assenso

Fiat mihi secundum verbum tuum,

E nel suo corpo allora si forma come un chicco di melograno l’origine della nuova vita.

Ed ora arriva l’analogia. La gravidanza di Maria si può considerare come un utero in affitto. No, l’utero in affitto non c’etra un fico. Lei resta con il suo bambino in braccio ben stretto al seno dopo che lo ha partorito, mica arrivano due descamisados per portarglielo via e stringerlo loro, oppure la donna ricca troppo cool per portare una gravidanza. Nemmeno l’impagabile logica del militante pro gpa può tirare in mezzo l’utero in affitto.”

Quindi abbiamo il dovere di testimoniare, perché ce lo impone il nostro credo ed abbiamo il diritto di farlo perché così funziona la democrazia. Chi non vuole ascoltare e prova ridurre la gente al silenzio è libero di farlo, nel cristianesimo esiste il concetto di responsabilità individuale, nell’ordinamento giuridico esistono le leggi.

Ogni cosa trova la sua collocazione.

> 25 marzo: la vittoria sul male.
Chi smanetta su Internet ha già scoperto che chi ama la gpa ( la gpa èquello che noi cafoni chiamiamo utero in affitto) e fiancheggiatori spesso citano il concepimento di Cristo come esempio di concepimento fuori dalle normali leggi di natura. È quindi i concepiment…
silvanademari.iobloggo.com

8 +1

8

4 condivisioni

4

Francesco Parisi: +Daniela Gerlin perché, a dispetto del finto femminismo che viene ostentato, questi signori sono abituati a pensare che la donna sia un po’ meno dell’uomo.

Per chi crede in Dio non è affatto così, la Madonna è nostra corredentrice e le donne valgono quanto gli uomini, visto che i due sessi si completano.

Sergio DIM

Proprietario

Succede all’estero

5 g

Ovviamente nessuno si indigna perché non sono né italiani né europei

Berlino, musulmani ritirano i figli dall’asilo “perché il maestro è gay”

ilgiornale.it

21 +1

21

4 condivisioni

4

Pax et Bonum: esiste anche il diritto di scegliere, esattamente quello che negano a noi. Nel prossimo decennio comanderanno loro solo allora capiremo il valore della vera libertà.

giu.bra.63

Difesa della Famiglia

4 g

Se potete, firmate.

In origine condiviso da giu.bra.63 – 5 commenti

Appello e firme per la Famiglia (mamma, papà e figli)

No al Gender. Se volete potete firmare anche on line.

#UE #UnioneEuropea #Matrimonio

“L’Europa impone la teoria gender” (che non c’è). 700 mila firme contro. – Blondet & Friends

maurizioblondet.it

17 +1

17

3 condivisioni

3

Patrick Douville: +Marco Duro C’est bien plus perfide que celà c’est de vouloir banaliser les Couples non procréatif pour d’après ces Rhétoriciens comme +Bill Gates quotes dans une Conf. sur +utube évoquer qu’ en 2050 ils annoncent que l’Isotope de la Planête ne répondra plus des ressources utiles et nécessaire à l’Humanité, et que la Démographie galopante se doit d’être stoppée par voie de différentes options pour avoir comme fondement et objectif la réponse pudique de +Depopulation Agenda +Culling Depopulation +DepopulateTheEarth +Depopulating – +Depopulation – Entvölkerung der Erde +Depopulate Ourearth +Depopulation – Entvölkerung der Erde +FEVBC DTA back up channel 3 comme réponse…

Sergio DIM

Proprietario

Politica e GENDER

7 g

24 +1

24

3 condivisioni

3

Angela Tardone: Si ok

mary cryss

Difesa della Famiglia

7 g

Comunicato CDNF !

14 +1

14

5 condivisioni

5

betta stranita: Senza parole

Sergio DIM

Proprietario

Discussione (Gender e dintorni)

17 h

20 +1

20

2 condivisioni

2

betta stranita: Strano davvero !Facciamo i complimenti al magistrato che ha evitato di giudicare collo strabismo sinistro che di solito contraddistingue molti dei suoi colleghi…X una volta la violenza ideologica e antidemocratica è stata punita

Egidio Dellacroce

Discussione (Non solo Gender)

13 h

In origine condiviso da Egidio Dellacroce – 2 commenti

BENEDETTO XVI FRA POCO COMPIE 90 ANNI (16 APRILE)

“Benedetto XVI sembra invitarci ad abbandonare il culto del progresso senza limiti, l’ossessione per la vita eterna ottenuta tramite la tecnologia.”


massoni femministe, depravati, porno, gay e satanisti bilderberg? si sono ammazzati con le loro stesse mani! LO HANNO FATTO IN ODIO A GESÙ E IN ODIO AD ISRAELE! MA, È QUESTA LA VERITÀ: CONTRO DI NOI? NON HANNO NESSUN POTERE! non sono riuscito a trovare la notizia (letta in precedenza) di un quartiere di Londra, dove sono state chiuse circa 600 chiese eretiche anglicane moderniste, e contestualmente si sono aperte, circa 600 Moschee!
e questa ovviamente è una notizia perfetta al 99%, cioè se non ci fosse una minaccia di LEGA ARABA totalmente shariah nazista, senza libertà di religione e senza reciprocità! massoni gay e satanisti bilderberg? si sono ammazzati con le loro stesse mani!
https://plus.google.com/u/0/communities/107761099097656256478

Michelapunto.: Intanto il Francesco, oggi 5 Aprile riceverà quattro imam Inglesi in visita privata in Vaticano….ci vuole coraggio ….

 

mary cryss

Scuola e GENDER

2 g

In origine condiviso da mary cryss

Ieri sera fiaccolata a Perugia.!!

Da pagina fb di Pillon… purtroppo è VERO!!

Martedi 4 tornerà in scena la legge umbra sul gender. Non si tratta di un problema locale. Il laboratorio umbro-tosco-comunista sta preparando le basi della nuova offensiva nazionale LGBTQYZ. E l’attacco colpirà i più piccoli. Gli insegnanti di tutte le scuole di ogni ordine e grado dovranno essere indottrinati per poi indottrinare i ragazzi. Le famiglie saranno rimosse come fossero un ostacolo ai loro stessi figli. Le aziende pubbliche e private dovranno sottostare al diktat de GENDER e chiunque osi dissentire sarà denunciato dall’osservatorio regionale direttamente alla polizia OSCAD.

Il consigliere Solinas ha svolto la relazione di maggioranza con una sciarpa arcobaleno al collo. La presidente della regione Marini – grande amica delle associazioni – LGBTQYZ ha pubblicato sul suo profilo una grande bandiera arcobaleno.

Le pressioni per la sua approvazione sono enormi sia sul PD che sui 5 stelle e anche qualcuno del centrodestraa non sembra aver compreso realmente la posta in gioco.

La colonizzazione ideologica procede come un carro armato schiacciando le persone, la famiglia e il buon senso.

Tutto in nome della non discriminazione, nel senso che – con questa legge – tutti gli animali saranno uguali ma alcuni animali saranno più uguali degli altri.

La legge passera? Si salveranno almeno gli emendamenti di buon senso?

Dopo l’Umbria toccherà all’ Emilia Romagna e al Friuli e poi all’intera Italia?

Domani sera 2 aprile alle 19 dalla fontana maggiore di Perugia partiremo con una fiaccolata per dire la verità.

Vi consiglio di venire.

Potrebbe essere l’ultima in piazza.

La prossima forse la dovremo fare in galera…

Come che sia state certi che alle prossime elezioni #ciricorderemo

8 +1

8

una condivisione

1

Egidio Dellacroce

Discussione (Non solo Gender)

2 g

FRATELLI DI LOGGIA

Massoneria e chiesa, tre secoli di condanne con odore di zolfo.

Articolo di Fabrizio Cannone, pubblicato sul quotidiano “La Verità” del 2 aprile 2017, pag, 18

Clemente XII fu il primo, nel 1734, a disapprovare la segretezza delle sette. L’ostilità di Leone XIII, che definì gli affiliati “partigiani della città malvagia”. Contrario pure Ratzinger. Padre Kolbe: “E’ il regno di Satana”.

Il 2017 sembra avere la ventura di rammentare molti anniversari storici ed essere perciò giustamente visto – pur senza complottismi o profetismi d’accatto – come un anno speciale, nel bene e nel male.

Cinquecento anni fa con l’inizio della protesta di Martin Lutero (1483-1546) contro il Papato, prendeva vita, in un certo senso, la storia dell’Europa moderna, e ciò all’insegna della divisione, della contrapposizione politica e religiosa e della controversia teologica e filosofica. Chi ancora si ostina a parlare di secoli bui, per il millennio che ha preceduto la modernità occidentale, ignora o non tiene in conto che proprio con l’avvento dell’era novella, sono aumentati oltre che la cultura e la tecnica, anche i particolarismi politici e religiosi, e quindi, esponenzialmente, le violenze e la disunione, all’interno di ciò che per secoli fu la casa comune cristiana, la “christianitas”.

Ma nonostante l’abisso che separò fin da subito i riformati dal cattolicesimo romano, e il gran numero di paesi che coinvolse (come la Germania, la Svizzera, l’intera Scandinavia e la Gran Bretagna), rimanevano, soprattutto a livello popolare, delle tradizioni comuni e almeno un’etica religiosa di impianto cristiano.

La fondazione della massoneria nel 1717, 200 anni dopo lo scisma di Lutero, diede il colpo di grazia alla divisione dell’Europa, inserendo ormai una nuova visione, non più religiosa ma filosofica, nella storia politica e culturale del mondo intero. E questa nuova divisione, benchè meno direttamente lacerante di quella della Riforma, ebbe poi degli esiti esiziali quando fu usata per far tabula rasa del comune passato cristiano, come avvenne senza ombra di dubbio, durante e dopo la rivoluzione francese del 1789.

C’è qualcosa di indefinibile, di seducente e di oscuro nella massoneria: nei suoi tre secoli di storia, nella sua ritualità, nella sua vera ideologia o filosofia, nei suoi scopi reconditi, nella sua interpretazione e mimetizzazione. Sarà anche per questo che il tema massonico è oggetto di infiniti studi, saggi e ricerche, e divide in modo assolutamente trasversale l’opinione pubblica, la politica e gli stessi intellettuali.

Per la sua visione latamente “progressista” e sicuramente laica, ovvero aperta a tutte le religioni (che non si pretendano divine e rivelate però!), essa fu tradizionalmente appoggiata dai progressisti e dai licisti ottonovecenteschi, e combattuta dai conservatorie e dalle chiese, e in special modo, dalla Chiesa Cattolica.

La prima condanna che essa ebbe da da parte ecclesiastica fu quella del 1734 sotto Clemente XII; l’ultima censura, mitigata ma reale, è quella che sotto Giovanni Paolo II, confermò il cardinale Joseph Ratzinger, interpretando autorevolmente il canone 1374 del nuovo Codice di diritto canonico (1983). In effetti, nel codice precedente del 1917, pubblicato da Benedetto XV, si menzionava esplicitamente la massoneria come associazione vietata e contraria alla Chiesa, con annessa scomunica ipso facto per i battezzati associati alle logge. Nel codice vigente si parla, in modo più vago, di “giusta pena” per chi cospira “contro la Chiesa”. Ratzinger confermò che, malgrado l’assenza di menzione esplicita, “non cambia il giudizio negativo contro la massoneria, poiché i principi da questa perseguiti sono incompatibili con la dottrina della Chiesa”.

Oggi, però, in un contesto così secolarizzato e laicista in cui è la Chiesa, di quella setta che certuni, potentissimi nella UE, vorrebbero scomunicare e bandire, ne chiedano la soppressione anche giornali laici e acattolici.

Così per esempio il settimanale l’Espresso (10 febbraio 2017), in un pregevole saggio di Gianfrancesco Turano, con il titolo inequivoco di “Aboliamo la Massoneria” approfondiva, come da anni fa l’omologo settimanale francese L’Express, i legami nefasti e insani tra logge, servizi segreti, magistratura e poteri forti.

Sebbene sia sempre esistita una critica marxista e di sinistra al pensiero massonico, si pensi al Benito Mussolini socialista (che portò allo scioglimento della massoneria italiana nel 1925) e a molti teorici del comunismo, nessuna istituzione ha equiparato la Chiesa nell’opposizione teorica e dottrinale alla massoneria. e le condanne avute dalla loggia si contano a centinaia nei tre secoli di scontro cattomassonico.

Ma cos’è che non andava a genio ai sommi pontefici nella massoneria e nella filosofia massonica, essa stessa frazionata in non minime distinzioni, differenze e contraddizioni interne?

Dallo studio dei principali documenti pontifici, dalla “In eminenti” di Clemente XII (1738) alla “Humanum Genus” di Leone XIII (1884), emerge la disapprovazione del Magistero papale verso la segretezza massonica, la ritualità massonica (di tipo esoterico e magico), e soprattutto la visione politico-sociale assolutamente laica e areligiosa, per non dire irreligiosa, cosa specialmente visibile nei paesi latini e cattolici. In effetti, la Gran loggia inglese fondata dal pastore protestante James Anderson nel 1717, e diventata la madre delle logge del mondo intero, ebbe nella Costituzione del 1738 una chiara dimensione laica e sincretistica, pur rifiutando parimenti l’ateismo e il materialismo grossolano.

Secondo Leone XIII (1876-1903), forse il pontefice che in assoluto ha fulminato più condanne contro la massoneria, la storia umana è fin dai primordi suddivisa in una lotta mortale tra “il regno di Dio” e “il regno di Satana”, i quali si combattono per il trionfo del bene o del male. “In tutta la lunga serie dei secoli queste due città pugnarono l’una contro l’altra con armi e combattimenti vari, benché non sempre con pari ardore e impeto. Ai tempi nostri i partigiani della città malvagia, ispirati e aiutati da quella società, che (…) prende il nome di società massonica, pare che cospirino tutti insieme, e tentino le ultime prove per conquistare il potere”.

Oggi, che la chiesa stessa è minacciata dal relativismo e dall’omologazione culturale alla modernità, anche in rapporto alla massoneria si nota un cambio di approccio, portato avanti con mille parole suadenti da teologi e prelati filomassonici. Si pensi, per fare un esempio emblematico, al sacerdote massone padre Rosario Esposito (1921-2007), e alla sua vasta opera di saggista, colma di titoli come “Le grandi concordanze tra Chiesa e massoneria” (1987), “Santi e massoni al servizio dell’uomo” (1992), “Chiesa e massoneria: un Dna comune” (1999), eccetera.

Al contrario, il grande santo francescano, Massimiliano Kolbe (1894-1941), giornalista, fondatore e martire della carità ad Auschwitz, dedicò la vita a denunciare la pericolosa filosofia della massoneria e i danni che essa avrebbe prodotto in Polonia e in tutta Europa, nel segno del relativismo e dello sradicamento. Nel 1919, poco dopo la rivoluzione bolscevica, chiedeva ai suoi frati della Milizia dell’Immacolata di pregare per la conversione di tutti coloro che diffondono il male “e in modo particolare quelli che attualmente primeggiano nella diffusione del regno di Satana, ossia i massoni”. (Le conferenze di San Massimiliano Kolbe, Casa Mariana, 2014, pag. 41).

4 +1

4

una condivisione

1

Sergio DIM

Proprietario

Discussione (Gender e dintorni)

2 g

Siamo bigotti, oppure abbiamo ragione a pensare che sia una malattia mentale?

Gender follia: “Voglio essere un marziano asessuato” – Notizie Pro Vita

notizieprovita.it

7 +1

7

nessuna condivisione

betta stranita: Ok ma intanto vieni in psichiatria che ti curiamo …

Pagine, Fogli, Parole: GREMBO

Real Madrid: via la croce dallo stemma per vendere nei Paesi arabi

Ceis. Inaugurata la “Casa di Sara” per donne vittime di violenza

Artemisia e le altre: contro la violenza sulle donne

Argentina: donne in piazza contro il femminicidio

Tratta. Suor Rita: Francesco, alleato della dignità femminile

Nel mondo 250 milioni i minori che vivono in aree di guerra

Femminicidio: presentata l’iniziativa della Polizia di Stato

Violenza sulle donne: il governo stanzia 12 milioni di euro

Una task force contro la violenza sulle donne

Precedente RECENTI ATTACCHI TERRORISTICI Successivo FLUIDITÀ gender SPAPPOLAMENTO SOCIALE